ESCLUSIVA BS – Manuele Baiocchini (SkySport): “Il Napoli deve fare l’impresa con il Real, in Premier Conte ha già vinto”

Oggi Nyon ha ospitato il sorteggio degli ottavi di Champions League ed i sorteggi di Europa League. Andata bene alla Juventus che ha preso il Porto, meno fortunato il Napoli che dovrà vedersela con il Real Madrid di Zidane, mentre il Europa League la Roma incontrerà gli spagnoli del Villareal e la Fiorentina i tedeschi del Borussia Mönchengladbach.

Noi di BreakingSport, ne abbiamo parlato con il noto giornalista di SkySport, Manuele Baiocchini, facendo poi un salto anche il Serie A e Premier League.

De Laurentiis ha dichiarato che Sarri si aspettava il Real Madrid e che le urne lo hanno accontentato. Il Napoli è pronto per questa sfida storica?

Baiocchini: Se il Napoli è pronto a sfidare il Real Madrid, direi così e così, i Blancos sono i detentori del titolo della Champions League e una delle migliori squadre d’Europa. Il Napoli chiaramente non è al livello del Real Madrid ma comunque sta lavorando per cercare di riuscire a sfidare squadre del genere ed essere alla pari, deve cercare di passare il turno, centrando l’impresa, perché ovviamente il Real è il favorito di questa sfida. La squadra di Sarri direi che più che pronta, è pronta a fare bella figura, poi come detto serve un’impresa per andare avanti. 

Se per il Napoli non si parla di sorteggio favorevole, al contrario per la Juventus si parla di sorteggio buono, sarà davvero facilmente gestibile il passaggio del turno con il Porto?

Baiocchini: Arrivati a questo punto non credo esistano partite semplici, certamente alla Juventus poteva andare molto peggio. Nei preliminari con la Roma, il Porto, non è sembrata una squadra irresistibile, ci furono grossi errori da parte della Roma, specialmente nella gara di ritorno e la situazione si è complicata altrimenti i giallorossi avrebbero passato il turno e questo Porto-Juventus non ci sarebbe stato. 

In Europa League le italiane hanno evitato il Manchester United prendendo, la Roma il Villareal e la Fiorentina il Borussia Monchengladbach. Visto l’andamento altalenante dello United di Mourinho, è stato davvero un bene non pescarlo?

Baiocchini: Si credo sia stato un bene non aver pescato il Manchester United perché nonostante tutto è una squadra che a livello internazionale ha un peso, ha dei giocatori che possono svoltare la stagione in qualsiasi momento. E’ vero che il Manchester United non sta andando alla grande, è vero che ha molti punti di distacco dal Chelsea in questo avvio di campionato ma è pur vero che è sempre il Manchester United. 

Parlando di serie A, l’Inter ha trovato in Pioli la scelta giusta per risollevare le sorti della squadra?

Baiocchini: Pioli è molto bravo come allenatore, è uno che lavora molto con la squadra, prepara le partite di settimana in settimana. Non so se possa essere la scelta giusta questo lo diranno solamente i risultati, da quando è arrivato sta cercando sicuramente di migliorare qualcosa nell’Inter, al momento sta facendo bene poi le somme, la società, i tifosi e i dirigenti penso potranno tirare dopo almeno tre mesi.

Il Milan sta facendo ottime prestazioni in campo, nonostante la situazione societaria incerta, quanto potrà influenzare il closing con i cinesi?

Baiocchini: Penso che la questione societaria abbia influenza zero sull’andamento della squadra altrimenti il Milan non sarebbe in quella posizione così alta in classifica, visto che si parla di closing praticamente da anni.  Il Milan deve andare avanti per la sua strada, poi se ci saranno cambiamenti e la possibilità di investimenti che potrà vederli di nuovo protagonisti anche sul mercato non potranno che esserne contenti. 

Il Chelsea ha portato a casa anche i tre punti casalinghi con il WBA e così i Blues restano in testa alla Premier, Conte potrà tenere il passo per tutto il campionato, contrastando Arsenal, Liverpool e City?

Baiocchini: Non so se Conte potrà tenere questo passo tutta la stagione, ma secondo me Conte ha già vinto perché ha risollevato una squadra e l ha riportata a lottare per il titolo. Adesso è primo e sicuramente lotterà fino alla fine, è tornata a farlo dopo stagioni in cui aveva fatto malissimo, era scesa in zone veramente basse della classifica. Come fece l’impresa, portando la Juventus a vincere lo scudetto dopo i settimi posti delle stagioni precedenti, sta facendo quanto di meglio si possa fare con il Chelsea, testimone la lunga striscia di risultati positivi, segno di un lavoro straordinario.

Cogliamo l’occasione per ringraziare Manuele per la sua gentilezza e infinita disponibilità 

I CONTENUTI PRESENTI SU BREAKINGSPORT POSSONO ESSERE RIPORTATI SU ALTRI SITI SOLO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE.